Olmetto è un’avventura che nasce da un sogno, condiviso da un gruppo di amici e soci: aprire un ristorante nel cuore di Milano, dove gli ospiti potessero gustare i sapori della tradizione milanese sentendosi a proprio agio, come a casa.

L’accoglienza, infatti, è per noi un vero mestiere e si riflette in ogni scelta: dalla ricerca dei migliori prodotti stagionali alla qualità dei piatti proposti, dall’attenzione per la scelta dei vini della nostra cantina fino all’atmosfera intima ed ospitale del locale.

Le origini del ristorante risalgono a trent’anni fa, quando l’Olmetto (al tempo “Ulmet”) nasceva come trattoria a gestione familiare.

Da allora i piatti, le ricette e le tecniche di cottura adottate sono cambiati, ma il profondo legame con la tradizione è rimasto vivo nel nostro modo di interpretare la cucina: in carta non mancano mai i sapori tradizionali, che vengono affiancati da piatti più contemporanei, preparati con creatività e passione. Alla sua guida c’è oggi lo chef Fabio Poggi, giunto con diverse esperienze significative alle spalle: al cafè Trussardi, al Savini, al ristorante Sadler e successivamente al Lotti di Gualtiero Marchesi, a Parigi.

La sua filosofia, in linea con quella dell’Olmetto, è di portare in tavola una cucina che rispetti la tradizione e la reinterpreti in chiave contemporanea, esaltando il sapore della materia prima.

Il rispetto per i sapori di una volta, l’amore per la buona cucina e la cura dell’ospitalità rendono l’Olmetto un locale unico e un’esperienza da vivere.